sabato 6 novembre 2010

Silvio Berlusconi, la villa San Martino di Arcore e la legge del Karma e del dolore

I  protagonisti della tragica vicenda: il marchese Camillo Casata Stampa, Anna Fallarino e Massimo Minorenti (nel riquadro piccolo in basso).


Berlusconi si è portato il Karma del Marchese Casati Stampa avendo acquistato, o arraffato, la villa di Arcore, dall'infante erede tutelata (per modo di dire) proprio dall'avvocato Cesare  Previti.
Gli annessi e connessi di quella truce vicenda dell'omicidio e del suicidio di via Puccini operato dal marchese Casati Stampa verso la moglie e il presunto amante. – (Il delitto di via Puccini designa un evento di cronaca nera verificatosi a Roma il 30 agosto 1970.  Si tratta di un duplice omicidio seguito dal suicidio dell'assassino) - Dolore unito a dolore in una storia inimmaginabile per quei tempi dominati dall'ipocrisia cattolico democristiana.

La vicenda ebbe ampia risonanza all'epoca per via dei personaggi coinvolti: il marchese Camillo Casati Stampa di Soncino (Roma, 1927), sua moglie, Anna Fallarino (Amorosi, 1929) e l'amante di questa, Massimo Minorenti, voluto dal marito per porre in essere un gioco legato alla impotenza morale e mentale o forse alla ricerca di una sacralità legata alla iera porneus arcaico Mediterranea. Personaggi significativi di un'epoca di transizione dove tutto è rottura con un passato di ipocrisia e perbenismo insulso.

Ecco che la Villa San Martino, oggi villa di Silvio Berlusconi lungo il Lambro ad Arcore, porta con se tutta una serie di risvolti negativi e degeneri di una storia truce e pesante. Quella dimora di Arcore comporta un coinvolgimento altamente occulto da paragonarsi al  “diamante maledetto Hope”.

Il marchese Casati Stampa ha sicuramente aperto un "varco"in una tragedia famigliare che sfocia nel sacrificio profondo e doloroso, un vortice che attira come una calamita tutti coloro che si accollano la proprieta di Arcore, dolore a dolore che si perpetua.

Berlusconi proprio grazie a quel luogo si accolla tutta una serie di negatività e di danni.

Sebbene il Presidente cerchi l'immortalità attraverso il tantra di una  possibile via sessuale, sta attirando eventi altamente devastanti per la sua persona che lo porteranno alla completa disfatta se non abbandonerà quella dimora.

Fonte:  liberamente tratto da srs di Luigi P ellini  (domenica 31 ottobre 2010)

Nessun commento: